Il periodo natalizio con le sue luci sfavillanti, le musiche e gli addobbi è sicuramente sinonimo di magia e fa acquistare a tutte le città del mondo un fascino particolare. Il Natale nelle Fiandre è davvero qualcosa di speciale e a maggior ragione i suoi due piccoli gioielli medievali, Bruges e Gent, regalano emozioni in un’atmosfera più intima

Nel nord-est del Laos, distesa su un altopiano piatto, si trova la provincia di Xieng-Khouang, più comunemente nota per l’intrigante ‘Piana delle Giare’. Uno dei siti più importanti per lo studio della tarda preistoria del Sud-est asiatico. Le centinaia di giganteschi vasi di pietra, alti fino a 3,25 metri, sono sparsi su tutto l’altopiano –

Gli strumenti di pietra scoperti nelle province di Houaphanh e Luang Prabang fanno risalire la presenza dell’uomo preistorico in Laos, nella fase di cacciatore-raccoglitore, ad almeno 40.000 anni fa. Risalenti al 4 ° millennio a.C. le prime tracce di società agricola. Vasi funerari e altri tipi di sepolcri hanno rivelato una società complessa nella quale

La città è costruita su una penisola rocciosa protesa verso l’Atlantico, a ovest di Marrakech, nel cuore di una fitta foresta di 600 ettari composta principalmente da alberi d’Argan. Protetta da una spettacolare duna naturale, si affaccia con 4 km di spiaggia sull’Oceano Atlantico. Grazie alle sue coste frastagliate, al sussurro degli alisei, alle case

Cuore geografico e spirituale della “città rossa” o “città ocra”, nome dovuto al colore rosso di una gran parte dei suoi edifici e delle sue case. Edificata nel 1070 da Youssef ben Tachfine della dinastia berbera degli Almoravidi, è delimitata a sud dai giardini della Moschea di Koutoubia e al suo centro c’è la magica

Nell’attesa del nostro primo “superviaggio” e dopo aver parlato del vino, diamo un’occhiata anche ad alcuni dei piatti tipici georgiani!!! Grazie alla sua conformazione politica e geografica, nel tempo, il paese ha assorbito le influenze culinarie da tutti i vicini (Russia, Turchia, Armenia e Azerbaijan), ma ha comunque conservato una sua identità. La cucina georgiana

La Georgia è ancorata a un “culto” del vino: ci sono 565 varietà autoctone coltivate con metodi tradizionali. Un patrimonio che gli enologi “bio” stanno cercando di difendere da americani ed europei. “Il vino è nato in Georgia”, dice fieramente ogni buon georgiano. Non ne abbiamo però la certezza: le prime prove di produzione del

La città è stata fondata nel V secolo dal re georgiano Vakhtang I Gorgasali ed è divenuta capitale un secolo dopo. Narra la leggenda che il Re andò a caccia nel territiorio dell’odierna Tbilisi che a quel tempo era ricoperta da fitte foreste. Mentre il falcone del Re stava seguendo il fagiano, esso cadde nelle

Abbiamo scelto le 4 destinazioni per i Superviaggi 2018. Le prime due, Georgia e Marrakech, sono complete mentre per le ultime due dobbiamo “cucire e ricamare” gli ultimi dettagli. La Georgia l’abbiamo scelta perché i nostri clienti viaggiatori sono curiosi di destinazioni nuove e la ex repubblica sovietica si è aperta da relativamente poco. Marrakech,