Visitare il Giappone: Okinawa, un’oasi di pace alla ricerca del proprio ikigai
viaggiare in giappone okinawa

Visitare il Giappone in viaggio verso una cultura isolana distinta, nata dal sole subtropicale, dalle mangrovie e da un cultura di ricerca del proprio benessere fisico e spirituale.

Con le sue spiagge assolate e l’assegnazione della bandiera Blue Zone (aree geografiche del mondo in cui le persone tendono a vivere più a lungo della media), le cosiddette Hawaii del Giappone meritano di essere inserite nella lista delle tappe mentre vi accingete a visitare il Giappone.

Le isole Okinawa, all’estremità meridionale del Paese del Sol Levante, sono storicamente note per la longevità dei loro abitanti, tanto che un tempo venivano chiamate “terra degli immortali”.

Tra gli abitanti di Okinawa, esiste un tasso mortalità per cancro, malattie cardiache e demenza molto più basso rispetto alla media. Anche le donne qui vivono più a lungo che in qualsiasi altra parte del pianeta.

okinawa isole del giappone

Okinawa top 20 destination Forbes 2020

Forse il loro più grande segreto risiede in una forte dedizione agli amici e alla famiglia. Gli abitanti della città di Okinawa, infatti, vivono mantenendo una potente rete sociale, chiamato “moai”: una stretta cerchia di amici con cui conservano rapporti solidi per tutta la vita, sostenendosi l’un l’altro fino alla vecchiaia.

Gli abitanti di Okinawa hanno anche un forte senso della vita, una forza trainante che i giapponesi chiamano “ikigai”, ovvero una costante ricerca di equilibrio tra l’uomo e il mondo circostante, allo scopo di vivere un’esistenza appagante.

viaggiare in giappone okinawa

Dove si trova e come arrivare

Okinawa è una prefettura giapponese che comprende più di 150 isole nel Mar Cinese Orientale tra Taiwan e il Giappone. Noto per il suo clima decisamente subtropicale, le ampie spiagge e le barriere coralline, nonché per i siti storici della Seconda Guerra Mondiale e luogo di nascita del karate.

Sull’isola più grande (chiamata anch’essa Okinawa) si trova l’Okinawa Prefectural Peace Memorial Museum, che commemora una massiccia invasione alleata del 1945, e l’Acquario Churaumi, che ospita squali balena e mante.

Qui troviamo anche due tra i più lussuosi hotel della prefettura, perfetti ritiri per un viaggio di benessere, alla scoperta di una cultura isolana distinta nata dal sole subtropicale, dalla sabbia bianca, dalle giungle di mangrovie e dall’era dei re Ryukyu e alla ricerca del nostro ikigai.

Dal Giappone continentale, la maggior parte dei voli per l’aeroporto Naha di Okinawa parte da Tokyo o Osaka. Ci sono voli internazionali diretti per Okinawa anche se si arriva dalla Cina, dalla Corea del Sud, da Singapore, da Taiwan o da Hong Kong,

Il Ritz-Carlton, una lussuosa oasi termale

Il Ritz-Carlton a Okinawa sembra aver trovato la giusta formula per dare vita a un indimenticabile hotel di lusso.

Un misto tra la calda ospitalità di Okinawa, l’attenzione ai dettagli che contraddistingue il Ritz-Carlton ovunque nel mondo e panorami mozzafiato su cui si affacciano le camere, si uniscono per creare un ottimo ritiro per una fuga dal caos delle vite cittadine.

Qui ci si trova in un’oasi di calma, con un proprio centro termale a disposizione, amato sia tra i locali che tra le celebrità internazionali. L’hotel offre anche tre ristoranti, un bar e The Lobby Lounge, che offre viste spettacolari sul campo da golf da campionato a 18 buche che sorge accanto.

La struttura dispone di 97 camere, ma non è difficile avere l’impressione di essere gli unici ad abitare l’hotel, tanta è la pace e il silenzio che si respira qui.

Ovunque si vada all’interno delle aree dell’hotel, c’è un senso di calma che apparentemente si trasferisce anche a tutti gli ospiti, perché è raro sentire qualcosa di diverso dai suoni della natura e dalla musica dolce che suona nei corridoi.

L’hotel offre anche un servizio autista gratuito, a disposizione per accompagnare gli ospiti a visitare le attrazioni vicine, come il lungomare, i negozi locali e i ristoranti.

Al Ritz- Carlton non bisogna aver paura di chiedere qualsiasi cosa si desideri: il personale è sempre a disposizione, cercando addirittura di anticipare le richieste prestando attenzione a ogni singolo ospite.

L’hotel fa in modo che la permanenza sia rilassante per tutti, ad esempio accomodando le famiglie con bambini lontano dalle coppie e dai viaggiatori singoli durante i pasti.

I tramonti sono così spettacolari che riservarsi un po’ di tempo per goderseli è d’obbligo. Il Ritz-Carlton offre molte terrazze intorno all’hotel di Okinawa da dove si possono ammirare gli ultimi raggi di luce.

Un Resort Spa Ispirato Alla Bellezza Naturale Di Okinawa

Tutte le stanze al primo piano hanno la vasca da bagno accanto a una finestra a parete, regalando una vista straordinaria e momenti di piacevole relax.

I letti king-size sono enormi e confortevoli, perfetti per rilassarsi dopo una lunga giornata in spiaggia o in giro per la città. Ogni stanza è dotata di condizionatore, deumidificatore e tende automatiche controllabili dal comodino. Impossibile non assicurarsi un lungo sonno ristoratore.

Un tunnel di bambù e un rigoglioso sentiero in giardino conducono gli ospiti al The Ritz-Carlton Spa, Okinawa, un rifugio su due livelli adiacente a una foresta verde lussureggiante.

All’interno della spa è possibile sperimentare una vera e propria gamma di trattamenti che esclusivi che utilizzano prodotti primi indigeni, tra cui la pianta di Getto, i gusci di vongole tigre, oltre che pratiche curative locali come il disintossicante Yambaru Umikaji.

Tra piscina, cabine relax, sauna e bagno turco con piastrelle di corallo giapponese, la spa offre un rifugio tranquillo dove gli ospiti possono facilmente trascorrere la giornata e rigenerarsi.

Hyakuna Garan, una fuga per soli adulti a Okinawa

A mezz’ora di auto dall’aeroporto di Naha, attraversando campi infiniti di canna da zucchero, è possibile incontrare l’Oceano Pacifico e la spiaggia di Hyakuna. Qui sulla sabbia sorge un edificio tradizionale giapponese in pietra calcarea con un particolare tetto rosso corallo: l’Hyakuna Garan di Okinawa.

Inaugurato nel 2012, questo piccolo resort di lusso indipendente possiede solo 14 camere executive e tre suite, tutte con vista sull’oceano. La struttura si trova sulla punta meridionale dell’isola principale, senza altri hotel nell’area circostante. Un luogo in cui la tranquillità e la pace regnano sovrane.

Il resort per soli adulti (i bambini di età inferiore ai 13 anni non sono ammessi) offre una pausa per coppie in cerca di un’esclusiva fuga romantica su quest’isola tropicale giapponese.
Romanticismo e relax esclusivo
Il massimo del romanticismo, ideale per novelli sposi in viaggio di nozze, è offerto dalle sei houjouan del resort, camere private complete di vasche all’aperto sul tetto con vista sull’oceano.

Al secondo piano è possibile usufruire della Zen Room, dove dedicarsi a sessioni di yoga e meditazione. Uno spazio circondato da grandi alberi di banyan e temperato dalle calde brezze marine, offrendo un’atmosfera serena.

Il resort di Okinawa è stato progettato per essere tutt’uno con la natura. I cortili ariosi, i corridoi aperti e le enormi finestre in tutta la proprietà inducono un senso di calma ad ogni angolo.

La struttura si presta ad essere uno delle location più suggestive della zona in cui celebrare il proprio matrimonio. L’hotel vanta infatti una sala ricevimenti al terzo piano con un’enorme terrazza e vista sull’oceano.

Presso la Garan Spa ci si può concedere una serie di trattamenti che utilizzano la rinomata linea di prodotti Swiss Perfection, per rilassarsi e anche combattere i danni alla pelle causati dalla lunga esposizione sotto il sole tropicale.

Senza case o edifici a bloccare la vista, osservare le stelle a Hyakuna Garan è un’attività obbligatoria dopo il tramonto del sole. Il bagliore della luna che si poggia sulla terrazza privata della propria camera è uno spettacolo semplicemente mozzafiato che rinfranca lo spirito.