Oman La Regina di Saba: dai monti dell’Hajar alla regione del Dhofar

Un intenso viaggio tra le meraviglie dell’Oman attraversato da nord a sud, dai monti dell’Hajar alla regione del Dhofar: moschee, villaggi di montagna, canyon, deserti e spiagge incontaminate ….

Durata

9 giorni, 8 notti

Luoghi visitati

Muscat, Ras el Hadd, Wahiba, Nizwa, Salalah

 

1° giorno: Italia/Muscat

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Grand Millennium Muscat 5* o similare

Partenza dai vari aeroporti italiani per Muscat con voli di linea. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Muscat è la capitale dell’Oman, e nonostante la notevole popolazione, che la rende la città più grande del sultanato. Muscat è ben pianificata e molto estesa.

Muscat è una delle città più vecchie del Medio Oriente, ed è conosciuta fin dal II secolo.

Rimangono tuttavia significativi ricordi del passato della città. Questi includono, il coinvolgente quartiere portuale di Muttrah e il vicino quartiere di Old Muscat, sparsi lungo un lungomare fiancheggiato da antiche fortezze portoghesi, moschee colorate e assortiti edifici arabi tradizionali (molti ora convertiti in musei su scala ridotta).

Muttrah e la vicina Ruwi offrono anche la vita di strada più interessante della città e la migliore visione del patchwork di culture che compongono la città: Omani, Indiani e Pakistani, con un accenno occasionale di Zanzibari, Baluchi e Iraniani – memoria vivente del passato sorprendentemente cosmopolita della città.

 

 

2° giorno: Muscat

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Grand Millennium Muscat 5* o similare

Prima colazione. In mattinata inizio della visita di Muscat, la capitale del sultanato. Visita alla Grande Moschea che, costruita in soli 6 anni dal 1995 al 2001, vanta un imponente lampadario fatto interamente di cristalli Swarovski ed un enorme tappeto persiano; si continua con il museo Beit Zubair e con il quartiere delle ambasciate. Dopo la sosta per il pranzo ed il riposo in hotel si prosegue per il caratteristico souk di Muttrah, la Corniche, la vista all’esterno del palazzo del Sultano, dei forti di Jalali e Mirani e dell’Opera House. Cena in ristorante e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Muscat è la capitale dell’Oman, e nonostante la notevole popolazione, che la rende la città più grande del sultanato. Muscat è ben pianificata e molto estesa.

Muscat è una delle città più vecchie del Medio Oriente, ed è conosciuta fin dal II secolo.

Rimangono tuttavia significativi ricordi del passato della città. Questi includono, il coinvolgente quartiere portuale di Muttrah e il vicino quartiere di Old Muscat, sparsi lungo un lungomare fiancheggiato da antiche fortezze portoghesi, moschee colorate e assortiti edifici arabi tradizionali (molti ora convertiti in musei su scala ridotta).

Muttrah e la vicina Ruwi offrono anche la vita di strada più interessante della città e la migliore visione del patchwork di culture che compongono la città: Omani, Indiani e Pakistani, con un accenno occasionale di Zanzibari, Baluchi e Iraniani – memoria vivente del passato sorprendentemente cosmopolita della città.

 

3° giorno: Muscat/Ras Al Hadd

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Standard Turtle Beach Resort 3* o similare

Prima colazione. Partenza alla volta di Ras Al Hadd. Dopo una breve sosta al cratere del Biman Sinkhole si continua in direzione sudcosteggiando il Mare Arabico. Arrivo a Wadi Shab e seconda colazione. Si prosegue alla volta del Wadi Tiwi, un canyon dalle grandiose pareti rocciose, dove si effettuerà una breve passeggiata. Arrivo a Sur una cittadina racchiusa in una bella baia naturale, con visita al tipico cantiere dei dhow, le imbarcazioni arabe in legno ancora oggi utilizzate dai pescatori del luogo. Arrivo a Ras Al Hadd. Sistemazione in hotel e cena. In serata visita alla famosa Riserva Naturale di Ras Al Jinz dove assistere alle eventuali deposizioni e schiuse delle uova delle tartarughe. Rientro in hotel e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Sur è la capitale della regione di Ash Sharqiyah, situata sulla costa del Golfo di Oman.
Storicamente la città era conosciuta per essere un’importante destinazione per i marinai, e ancora oggi il mare gioca un importante ruolo nella vita a Sur.

Un tempo famosi per la costruzione di dhow, i cantieri navali di Sur sono ancora operativi e aperti ai visitatori. Detto questo, oltre a una bella cornice, due forti, suq e spiagge eccellenti nelle vicinanze, Sur è generalmente inclusa nei tour dell’Oman. Serve anchecome base, conveniente per i punti di bellezza intorno a Tiwi e la riserva di tartarughe a Ras Al Jinz.

Wadi Shab è una valle situata nell’Oman più precisamente tra la capitale Muscat e la città di Sur.
La valle unisce le attrattive delle zone costiere e le meraviglie dell’entroterra. E’ caratterizzata da almeno sette piscine d’acqua verde smeraldo ed è costellata da massi imponenti.

A circa sette chilometri di distanza da Wadi Shab si trova Wadi Tiwi che si estende per 36 km nell’entroterra per poi finire in un villaggio di montagna noto come Mibam. Molti uliveti e alberi da frutto crescono lungo il corso di questa valle da cui può essere visto il mare azzurro.

Un piccolo villaggio all’estremità est del paese, famoso per le splendide spiagge dove all’alba e al tramonto si possono vedere le tartarughe.
La fauna si completa anche di numerosi uccelli acquatici e trampolieri.

 

Sur

4° giorno: Ras Al Hadd/Wahiba

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Standard Magic Camp Wahiba o similare

Prima colazione. In mattinata partenza alla volta del deserto di Wahiba. Prima sosta a Jalan Bani Bu Ali: foto-stop all’antica fortezza e alla particolare Moschea di Al Samooda. Si giunge negli straordinari paesaggi del Wadi Bani Khalid che con le sue acque blu è un naturale invito ad una breve siesta all’ombra delle palme che costeggiano le sue rive (possibilità di fare il bagno). Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza con i fuoristrada per le grandi dune dorate del deserto di Wahiba. Sistemazione al campo, cena e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Wadi Bani Khalid è una valle a circa 203 km da Muscat, ed è anche conosciuta come la valle della regione di Sharqiyah.
Mantiene il suo flusso d’acqua in maniera costante per tutto il periodo dell’anno, e larghe piscine d’acqua e massi sono disseminati lungo tutto il corso della valle. Come area geografica, il Wadi Bani Khalid copre una fascia ampia di terreno, ma anche parte delle montagne.
In questa zona ci si può godere le viste spettacolari della fertile valle con i suoi alberi e l’acqua abbondante che cade come cascate in alcune aree, per formare pozze d’acqua naturali.
La strada attraversa la valle per raggiungere la città di Muqal, famosa per la sua grotta.
Il deserto di Wahiba o Ramlat al Wahiba, è una regione desertica chiamata così per la sua tribù Wahiba.
Il deserto è stato dichiarato di interesse scientifico dal 1986 dopo che una spedizione della Royal Geographical Society ha documentato la diversità del terreno, la flora e la fauna, notando 16.000 invertebrati e 200 specie di altri animali selvatici, tra cui l’avifauna.
L’attrazione principale di una visita qui è semplicemente la possibilità di essere fuori tra le dune e di trascorrere una notte nel deserto. Tutti i campi si basano su varie attività nel deserto. Il dune-bashing è un modo popolare, se non particolarmente riposante o rispettoso dell’ambiente, di esplorare le sabbie; passeggiate a cavallo o in cammello (a volte guidate dal Bedu locale) offrono un’alternativa più tranquilla, mentre altre attività includono il sandboarding, il trekking e il quad.

 

Wadi Bani Khalid, Oman

5° giorno: Wahiba/Nizwa

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Intercity hotel Nizwa 4* o similare

Prima colazione. In mattinata partenza verso Nizwa con sosta al villaggio di Sinaw, famoso per il suo mercato. Si prosegue per il bellissimo villaggio di Birkat Al Mauz: passeggiata tra i suoi palmeti e giro tra le antiche case di fango. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita al castello di Jabreen risalente al 17° secolo, foto-stop dall’esterno al forte di Bahla, il più antico tra quelli omaniti. Arrivo a Nizwa, sistemazione in hotel. Cena in ristorante e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Birkat Al-Mawz è un villaggio situato nella regione Dakhiliyahdi. Riparato tra pianura e montagna, questo grazioso villaggio ha conservato gran parte del suo fascino antico.

Interessante da vedere: una fortezza restaurata, un falaj attivo (canale di irrigazione), alcuni vecchi edifici che sono in procinto di essere salvati dalla rovina e una fitta piantagione di palme da dattero che invitano ad una passeggiata tranquilla. Il villaggio offre anche assistenza pratica ai visitatori che si dirigono verso la montagna come noleggio di fuoristrada, supermercati e forniture da campeggio.
Inizia da qui una strada e un percorso a piedi attraverso il Wadi al-Muaydin fino al Saiq Plateau.

Bahla è una città situata nella regione di Ad Dakhiliyah nell’Oman.
In città si trova il forte di Bahla che è stato inserito nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
BAHLA è famosa per la sua gigantesca fortezza e le sue ceramiche in terracotta distintive – e ha anche una certa reputazione per i fenomeni soprannaturali – una sorta di Glastonbury dell’Oman.
La suggestiva città vecchia e le mura della città meritano una visita, così come il coinvolgente piccolo suk.
E’ una città nota per il suo mercato del bestiame e il suo souk.
Molte persone visitano Sinaw solo per vedere il suo antico suq frequentato dai beduini, ma questa modesta città ha un’altra attrazione, per lo più trascurata.
Interessante è il vecchio quartiere di Sinaw. Questo quartiere di vecchie case di mattoni di fango è carico di atmosfera e chiede di essere fotografato nel tardo pomeriggio quando i contorni degli edifici alti si ammorbidiscono.
Nizwa è una città dell’Oman del quale è stata anche una storica capitale, e la sua vecchia moschea centrale era un centro di cultura islamica.
La città è un centro importante per la coltivazione e lavorazione dei datteri e per il mercato situato nell’area di Dhakliya.
Nizwa ha iniziato ad ammodernarsi sotto il regno del sultano Qaboos, che ha favorito la costruzione di strade e linee di comunicazione, ospedali, scuole e polizia locale.
Le principale attrazioni vicine la città sono il forte di Nizwa, il Souk e il Falaj Daris (canale di irrigazione).
 

 

Nizwa

6° giorno: Nizwa/Salalah

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Millennium Resort Salalah 4* o similare

Prima colazione. In mattinata visita di Nizwa: il forte, strategicamente costruito sulla cima di una collina per dominare la regione circostante, ed il pittoresco mercato del bestiame. Partenza verso Muscat con soste per le visite al villaggio “oasi” di Al Hamra, immerso in un’oasi lussureggiante dove le antiche case sono fatte in fango, e al tipico villaggio arroccato sulla montagna di Misfah Al Abreen. Arrivo al Jebel Shams, la montagna più alta dell’Oman, famosa per i suoi bellissimi scenari naturali tra cui il Wadi Gul ed il Gran Canyon. Seconda colazione. Nel tardo pomeriggio arrivo a Muscat e partenza con volo per Salalah. Sistemazione in hotel e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Nizwa è una città dell’Oman del quale è stata anche una storica capitale, e la sua vecchia moschea centrale era un centro di cultura islamica.
La città è un centro importante per la coltivazione e lavorazione dei datteri e per il mercato situato nell’area di Dhakliya.
Nizwa ha iniziato ad ammodernarsi sotto il regno del sultano Qaboos, che ha favorito la costruzione di strade e linee di comunicazione, ospedali, scuole e polizia locale.
Le principale attrazioni vicine la città sono il forte di Nizwa, il Souk e il Falaj Daris (canale di irrigazione).
Al Hamra è un comune di 400 anni situato nella regione di Ad Dakhiliyah, nel nord-est dell’Oman, ed è la casa del villaggio di montagna Misfat Al Abryeen.
Alcune delle case più antiche conservate in Oman si trovano in Al Hamra, una città costruita su una lastra inclinata di una roccia. Molte delle case hanno due piani, con soffitti in travi e fronde di palma sormontate da fango e paglia.
Al Hamra è uno dei centri storici meglio conservati dell’Oman, con un labirinto di vicoli pietrosi e pieni di macerie fiancheggiati da infinite case di mattoni di fango che precipitano giù per la collina verso l’oasi idilliaca sottostante; è ossessivamente deformata, anche se, come nel resto dell’Oman, queste vecchie abitazioni vengono ora sistematicamente abbandonate.
Jebel Shams è una montagna situata nel nord-est dell’Oman a nord della città di Al Hamra.
Jebel Shams è la montagna più alta dell’Oman, ed è meglio conosciuta non tanto per la sua vetta ma per la vista sullo spettacolare Wadi Ghul che giace al suo fianco.
Il Wadi Ghul sul lato dritto è conosciuto localmente come il Grand Canyon d’Arabia, poiché si fende bruscamente tra i bordi del canyon piatto, esponendo scogliere verticali di 1000 m e anche di più.
Salalah è la terza città più grande del Sultanato dell’Oman e la città più grande della provincia di Dhofar. Salalah è la città natale dell’ex sultano, Qaboos bin Said.
Il fascino esotico di Salalah è più forte intorno alle parti antiche della città: nei vicoli aromatici di Al Husn Souk e nel meraviglioso tratto di spiaggia fiancheggiata da palme che si estende lungo la costa orientale da qui ai resti dell’antica città di Zafar – ora protetta come il parco archeologico di Al Baleed.
Nell’entroterra, la città moderna è meno suggestiva, ma vanta ancora un sacco di carattere mercantile contemporaneo, in particolare lungo la vivace As Salaam Street e nel coinvolgente New Souk.
La città è anche una base eccellente per le esplorazioni della regione nel suo insieme, mettendoti in una gita di un giorno praticamente ovunque vale la pena visitare.

 

Jebel

7° giorno: Salalah

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Millennium Resort Salalah 4* o similare

Prima colazione. Partenza per la visita delle sorgenti di Ayn Razat, inserite in uno splendido scenario naturale. Arrivo a Taqa, villaggio di pescatori famoso per i suoi antichi ed eleganti palazzi: visita del castello, antica residenza ufficiale del governatore della regione. Si prosegue per le rovine dell’antico porto commerciale di Samhuram: visita dei resti dei palazzi al cui interno veniva conservato il prezioso incenso. Arrivo a Mirbat, antica capitale della regione del Dhofar, uno dei luoghi da cui partivano le carovane per la Via dell’Incenso: visita delle antiche case di fango e della tomba di Bin Ali. Seconda colazione. Nel pomeriggio si prosegue per Mugasyl, a circa 40 km ad ovest di Salalah: si tratta di un punto panoramico collocato in una delle baie più spettacolari della regione del Dhofar, con scogliere a picco sul mare. Rientro a Salalah nel pomeriggio, cena e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

A mezz’ora di macchina da Salālah, si trova la spiaggia di Al-Mughsail.
La spiaggia vanta sei chilometri di sabbia bianca, completi di rifugi da picnic e alberi di incenso.
Si può fare un tuffo nelle acque turchesi incredibilmente limpide o osservare i pescatori che pilotano i tradizionali dhow in mare aperto.
Una passeggiata attraverso la grotta di Al-Marnif conduce alle famose buche di Al-Mughsail all’estremità occidentale della spiaggia. Ogni paio di minuti, il terreno trema e piccoli buchi nella roccia esplodono con rumore assordante e getti drammatici di acqua di mare.
Mirbat è una città costiera nel governatorato di Dhofar, nel sud-ovest dell’Oman.
Mirbat, una delle città più piccole e interessanti del Dhofar, e un’altra nella catena di ex porti di incenso che costeggiano la costa.
Due statue in miniatura di cavallini rampanti in cima a colonne fiancheggiano l’ingresso della città – un memoriale stravagante della sua storia come importante centro di allevamento per i destrieri arabi.
Poco più avanti si trova il piccolo forte della città, in piedi con orgoglio sopra le onde, con splendide viste sulla costa, sulla spiaggia e sulle montagne.
Oltre al forte, c’è il vecchio quartiere dei mercanti, la tomba di Mohammed Bin Ali e il Castello di Mirbat.
Salalah è la terza città più grande del Sultanato dell’Oman e la città più grande della provincia di Dhofar. Salalah è la città natale dell’ex sultano, Qaboos bin Said.
Il fascino esotico di Salalah è più forte intorno alle parti antiche della città: nei vicoli aromatici di Al Husn Souk e nel meraviglioso tratto di spiaggia fiancheggiata da palme che si estende lungo la costa orientale da qui ai resti dell’antica città di Zafar – ora protetta come il parco archeologico di Al Baleed.
Nell’entroterra, la città moderna è meno suggestiva, ma vanta ancora un sacco di carattere mercantile contemporaneo, in particolare lungo la vivace As Salaam Street e nel coinvolgente New Souk.
La città è anche una base eccellente per le esplorazioni della regione nel suo insieme, mettendoti in una gita di un giorno praticamente ovunque vale la pena visitare.

 

Salalah

8° giorno: Salalah

CATEGORIA – Standard

SISTEMAZIONE – Millennium Resort Salalah 4* o similare

Prima colazione. Partenza in prima mattinata con i fuoristrada alla volta del mitico Rub El Khali, uno dei più grandi deserti di sabbia del mondo.
Percorrendo il Wadi Dhaka con le sue migliaia di alberi dell’incenso si arriva ai resti dell’antico sito di Ubar, uno dei luoghi celebrati dal mito della Regina di Saba. Dopo la visita ci si addentra nell’immensità del deserto attraverso paesaggi di indicibile fascino e bellezza. Seconda colazione pic-nic. Rientro a Salalah in serata. Cena e pernottamento.

PUNTI DI INTERESSE

Ubar, conosciuta anche come Wabar e Iram e è un sito archeologico di potenziale importanza. Perso nella storia per oltre 1000 anni, la riscoperta dei resti di questo posto commerciale un tempo importante sulla rotta dell’incenso causò grande eccitazione archeologica negli anni ’90.
Può essere difficile per il comune visitatore apprezzare di cosa si tratta tutta questa confusione, poiché c’è poco da vedere. Un video nel piccolo centro informazioni, aperto nel 2017 aiuta a interpretare il sito.
Si può vagare per i muri degli insediamenti scoperti e provare la vecchia comunità murata. I leggendari pilastri dorati dell’antichità,tuttavia, sono probabilmente proprio questo: una favola elaborata dai racconti beduini.
Salalah è la terza città più grande del Sultanato dell’Oman e la città più grande della provincia di Dhofar. Salalah è la città natale dell’ex sultano, Qaboos bin Said.
Il fascino esotico di Salalah è più forte intorno alle parti antiche della città: nei vicoli aromatici di Al Husn Souk e nel meraviglioso tratto di spiaggia fiancheggiata da palme che si estende lungo la costa orientale da qui ai resti dell’antica città di Zafar – ora protetta come il parco archeologico di Al Baleed.
Nell’entroterra, la città moderna è meno suggestiva, ma vanta ancora un sacco di carattere mercantile contemporaneo, in particolare lungo la vivace As Salaam Street e nel coinvolgente New Souk.
La città è anche una base eccellente per le esplorazioni della regione nel suo insieme, mettendoti in una gita di un giorno praticamente ovunque vale la pena visitare.

9° giorno: Salalah/Italia

Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con volo di linea.

PUNTI DI INTERESSE

DATE E PREZZI

Quote da (valori espressi in euro per persona)

Date di partenza Standard DOPPIA SINGOLA TRIPLA CHILD
01/10/2023 2811 3622 2811 1907
08/10/2023 2811 3622 2811 1907
15/10/2023 Completo Su richiesta
22/10/2023 2811 3622 2811 1907
29/10/2023 Su richiesta

I prezzi sono indicativi, si prega di contattare l’agenzia di viaggio per verificarne l’aggiornamento e la disponibilità


LA TUA QUOTA COMPRENDE

LA TUA QUOTA COMPRENDE LA TUA QUOTA NON COMPRENDE
Voli internazionali di linea in classe turistica Oman Air, Qatar Airways o altra compagnia Iata;
Sistemazione in camera doppia negli hotel indicati;
Sistemazione nel deserto in campo tendato a Wahiba (attenzione,
il campo potrebbe non essere aperto durante il periodo
giugno/agosto – in questo caso il pernottamento sarà effettuato in
hotel nell’area limitrofa);
Trattamento secondo quanto specificato nel programma;Tutte le visite, le escursioni e gli ingressi indicati;
Tour di gruppo in bus e fuoristrada 4×4;
Guide locali parlanti italiano (durante i giorni di visita);
Assicurazione medico-bagaglio;
Tasse e percentuali di servizio.
L’assicurazione multirischio (annullamento, aumento massimali spese mediche),
le bevande,
i pasti non menzionati,
le mance,
l’eventuale cenone di capodanno (in genere obbligatorio),
le spese di carattere personale,
le tasse e fuel surcharge del biglietto aereo,
eventuali tasse d’imbarco in uscita e tutto quanto non indicato nella voce “Le quote comprendono”.

 


SPECIFICHE DEL TUO VIAGGIO

Tipologia di viaggio: Di gruppo
Lingua: Italiano
Trattamento: Come da programma
Mezzi di trasporto: Auto; Aereo
Paesi: Oman
Minimo passeggeri: 2
Categorie: Standard
Guida: Locale in italiano
Trasporto: Voli di linea in classe turistica