“Cultura e Avventura”

Additional information

PosizioneOman
Durata8 giorni
1

ITALIA / MUSCAT

Partenza per Muscat
2

MUSCAT

Arrivo a Muscat. Disbrigo delle formalità d’immigrazione ed ottenimento del visto. Ritiro bagagli e trasferimento all’ hotel

Shangri-là Barr Al Jissah Resort & Spa– Al Bandar Hotel (5 stelle) o similare
Prima colazione. Tempo a disposizione per relax. Pranzo libero.
Partenza per la visita della città.
Si visiterà dapprima il bellissimo quartiere della Ambasciate e dei Ministeri (non è permesso fotografare nell’area delle ambasciate). Si ritornerà nella vecchia Muscat per ammirare il Palazzo del Sultano Al Alam (proibito fotografare e filmare). La residenza ha la forma bizzarra di un fungo blu e oro ed una trionfale cancellata circondata da giardini curatissimi davanti a cui stazionano le guardie armate. Da qui si parte per il vicino museo Bait Al Zubair che ospita ritrovamenti archeologici e gioielli della tradizione omanita. Il museo ospita anche un’interessante collezione di vecchi quadri di Muscat prima del “rinascimento” che iniziò con l’attuale sultano Qaboos nel 1970. Si visiterà infine il souq di Muttrah dove si possono trovare i tipici manufatti omaniti in argento e eleganti scialli “pashmina”. Tempo a disposizione per gironzolare, assistiti dalla guida, nel souq dove è possibile anche effettuare il cambio in moneta locale.
Rientro in hotel nel tardo pomeriggio.
Cena in hotel. Pernottamento.

3

MUSCAT / WAHIBA SANDS (280 Km)

Prima colazione in hotel.
Partenza in fuoristrada. Prima sosta per la visita della grande Moschea Sultan Qaboos (le signore coperte da uno scialle che copra la testa e il decolleté; devono essere coperte anche le braccia e le caviglie per cui si consiglia una camicia a maniche lunghe e i pantaloni lunghi. Gli uomini in pantaloni lunghi. Ingresso senza scarpe). Questo magnifico e colossale edificio, che da solo potrebbe giustificare un viaggio da queste parti, colpisce per il delicato candore e per le raffinate architetture in marmo bianco, circondate dai 5 minareti. Si accede alla sala della preghiera e si resta sbalorditi: l’enorme sala può ospitare 6600 persone e colpisce per la raffinatezza senza uguali. Il pavimento è interamente ricoperto da un tappeto di 4200 mq, il più grande del mondo, mentre un lampadario di cristalli Swarovski cattura immediatamente l’attenzione con la sua altezza di 14 metri e le oltre 1000 lampadine. Dopo la visita si proseguirà verso il deserto rosso con uno stop a Bimah Sinkhole (la buca del demonio) e dopo un’ulteriore sosta alla bellissima spiaggia di Fins Beach si proseguirà per l’anima dell’Oman, il Wahiba Sands. Pic-nic lunch. Nella località di Al Wasil sosta di circa 15 minuti per sgonfiare le gomme ed intraprendere la strada del deserto.
Nel pomeriggio arrivo al campo tendato, che si trova in mezzo ad alberi di cineraria

1000 Nights Camp Wahiba Sands
Sistemazione nelle “Sheik Tent”, confortevoli tende con letti separati da cui si accede ad un piccolo bagno privato in muratura a cielo aperto. Area ristorante e piccola piscina. Il campo è dotato di un generatore che viene spento e riacceso in orari prestabiliti. Per la notte verranno fornite torce.
Cena a buffet al campo. Pernottamento.

4

WAHIBA SANDS / WADI BANI KHALID / AL HAMRA / JEBEL SHAMS (290 km)

Prima colazione al campo.
Partenza in fuoristrada verso l’entrata del deserto per riprendere la strada che continua verso Wadi Bani Khalid, una bellissima oasi tra le montagne caratterizzata da turchesi piscine naturali. Si proseguirà per circa due ore per raggiungere Al Hamra, un villaggio vecchio di 400 anni che si arrampica su montagne brulle ai piedi della cima più alta dell’Oman, il Jebel Shams (3009 metri). Il villaggio, unico nel suo genere, è conosciuto anche per la sua connessione con il movimento Sufi; le case sono costruite con architettura yemenita, con mattoni di fango che salgono fino a tre piani, come condomini dalle finestre piccolissime.
Dopo la visita al museo Bait Al Safah si proseguirà verso il Jebel Shams, la Montagna del Sole per poi scendere vertiginosamente verso il Grand Canyon d’Arabia, un immenso pianoro che sprofonda in un impressionante canyon roccioso che sembra non finire mai.
Pranzo libero in corso d’escursione. Durante il percorso è facile incontrare venditori di bellissimi tappeti fatti a mano, colorati con pigmenti naturali. Arrivo e sistemazione al

Jebel Shams Resort o similare
Il resort è costituito da chalets in muratura costruiti nei pressi del Grand Canyon ad una altitudine di circa 1900 metri. Gli chalets sono dotati di aria condizionata e bagno privato con doccia, non c’è telefono in camera.
Cena a buffet al resort. Pernottamento.

5

JEBEL SHAMS / MISFAH / BAHLA / JABRIN / NIZWA (100 km)

Prima colazione.
Partenza in fuoristrada verso l’antico villaggio di Misfah, nascosto in un incantevole territorio fra terrazze di piantagioni di palme da datteri. Si prosegue poi sino a Bahla conosciuta per la bellissima ceramica. Bahla è nota anche per la muraglia di 7 Km che la circonda, che pare sia stata costruita 600 anni fa da una donna chiamata Geitha. Vale la pena una sosta per ammirare il Forte di Bahla (il forte non è visitabile all’interno perché in restauro). Il complesso, vecchio di 1400 anni, è considerato una delle più belle città fortificate al mondo ed è stato classificato nel 1987 dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Pranzo libero in corso di escursione. L’ultima visita della giornata sarà dedicata allo spettacolare castello di Jabrin il cui interno è considerato un capolavoro dell’artigianato omanita, ammirevole soprattutto il soffitto. Si proseguirà poi verso Nizwa dove l’arrivo è previsto verso le 16.00. Qui i fuoristrada ci lasceranno per rientrare a Muscat. Sistemazione all’hotel

Golden Tulip (4 stelle moderato) o similare
Cena a buffet in hotel. Pernottamento.

6

NIZWA / BIRKAT AL MAUZ / MUSCAT (250 km)

Prima colazione in hotel.
Partenza per la visita della città di Nizwa. Capitale del regno tra il VI° e VII° secolo custodisce ancora gelosamente le secolari tradizioni del Paese. La popolazione veste rigorosamente arabo, con i tipici dishdashas, camicioni azzurri lunghi fino ai piedi ed il kanjar (pugnale) appeso alla vita. Al centro di Nizwa si innalza l’antico forte risalente al XVIII° secolo edificato per proteggere la città. Dalla cima dell’enorme torre centrale a pianta rotonda del diametro di 45 metri si può osservare una splendida vista della città, della moschea con l’imponente cupola blu e oro e delle montagne che circondano la città oasi. Imperdibile la visita del souq, celebre per i suoi bellissimi pugnali lavorati a mano e per la gioielleria d’argento, per cui Nizwa è celebre in tutto l’Oman. Dopo la visita della città rientro in hotel per rinfrescarsi. Pranzo libero. Rientro a Muscat con sosta a Birkat Al Mauz, una località con numerose vecchie case in rovina ancora parzialmente abitate, famosa un tempo per le piantagioni di banana. Interessante il sistema di irrigazione in uso da centinaia d’anni e ancora in funzione per nutrire le oasi. Arrivo a Muscat. Sistemazione all’hotel

Al Bustan Palace (5*) o similare
Tempo a disposizione per relax.
Cena in hotel. Pernottamento.

7

MUSCAT

Prima colazione.
Intera giornata a disposizione per relax, shopping e vita di mare.
Pranzo e cena liberi. Pernottamento.
8

MUSCAT / ITALIA

Prima colazione in hotel. Pranzo libero.
Trasferimento in aeroporto.
Partenza per l’Italia