London, città capitale del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, era storicamente di origini celtiche (Lyndyn) e divenne Londinium sotto i romani, per passare poi ai sassoni e ai normanni. La città ha una parte centrale la City Of London, il cuore di Londra, circondata da 32 quartieri: insieme costituiscono la contea metropolitana della” Great London”. Storica, tentacolare, insonne: Londra è un posto meraviglioso da visitare. I monumenti del suo glorioso passato sono ovunque, dai saloni delle feste medievali alle grandi chiese di Christopher Wren, con il paesaggio contemporaneo dominato da una nuova generazione di edifici che catturano lo sguardo: dalla ruota panoramica ai giganteschi “Walkie Talkie”. I tradizionali siti di interesse, il Big Ben, l’Abbazia di Westminster, Buckingham Palace, la Cattedrale di Saint Paul, la Torre di Londra e così via continuano ad attirare milioni di turisti di alta gamma ogni anno. Nell’ultima decina d’anni tutti i musei, le gallerie e le istituzioni di livello mondiale, dal Victoria & Albert Museum al British Museum hanno continuato a reinventarsi. Grazie alla Tate Modern e a The Shard la città vanta la più grande galleria d’arte moderna del mondo e il grattacielo più alto d’Europa. Con una popolazione che sta rapidamente raggiungendo i 9 milioni e un’estensione  di quasi 50 Km. da est a ovest, è la capitale più grande d’Europa. In sostanza, è l’archetipo della metropoli in fermento. Il nostro soggiorno, programmato per il prossimo autunno, offrirà la possibilità di visitare la città quando le sue numerose aree veri e i suoi parchi (Hyde Park, St. James Park, ecc.) saranno esaltati dagli splendidi effetti del cambiamento dei colori del fogliame. Il viaggio è previsto utilizzando la Compagnia Alitalia, con soggiorno nell’ottimo 4 stelle Melia White House e trattamento di mezza pensione. Oltre alla visita città di quattro ore, un’intera giornata sarà dedicata alla visita di Windsor e al suo Castello e un’altra alla visita di Greenwich, con il Royal Museum e l’Osservatorio.

TERMINE ULTIMO D’ISCRIZIONE 20/07/2017

Scarica il programma
Scarica la scheda d’iscrizione

Additional information

DestinazioneLondra
Durata5 giorni
Date viaggioDal 22 al 26 settembre 2017

1

22 settembre MILANO LINATE / LONDRA (venerdì)

Ore 12.45 ritrovo presso l’aeroporto di Milano Linate partenze internazionali banchi Alitalia ed incontro con la vostra accompagnatrice che vi assisterà durante le operazioni di registrazione.
Ore 14.55 Partenza per Londra con volo AZ222 (Embraer 190 – ore di volo 1.55)
Ore 15.50 Arrivo a Londra (City Airport), ritiro dei bagagli e trasferimento in pullman privato e assistente in lingua italiana all’hotel Melia’ White House 4*
Ubicato in un edificio di grande valore architettonico, nell’incantevole zona di Regent’s Park. Camere dotate di tutti i confort – non fumatori. Wi-fi gratuito in camera e nelle zone pubbliche, palestra aperta 24 ore, ristorante “The Place” per pranzo e cene a buffet, l’Albufera, raffinata cucina spagnola e cocktail bar.
Tempo a disposizione.
Cena a buffet in hotel. Pernottamento.

2

23 settembre LONDRA (sabato)

Prima colazione in hotel.
Ore 09.00 Inizio della visita della città di 4 ore in bus privato e guida parlante italiano.
La maggior parte dei luoghi di rilevanza storica di Londra sono concentrati all’interno della City, ed in particolare nel cosiddetto Square Mile, ovvero il “Miglio Quadrato”, che corrisponde sostanzialmente al primo insediamento urbano. Contestualmente alle viuzze secondarie e alle chiese antiche sono sorti grattacieli e palazzi di cristallo. Questa stratificazione ha generato un tessuto urbano estremamente ricco, colmo di sfaccettature e curiosità tutte da scoprire. Il fulcro della City è St. Paul’s Cathedral, il capolavoro di Christopher Wren datato 1710. Crocevia di ben sette strade, la piazza della stazione della metropolitana Bank segna il vero e proprio centro della City dove si possono ammirare dall’esterno alcuni edifici simbolo del mondo finanziario e politico londinese. Tra questi ricordiamo: il 30 St Mary Axe, costruito tra il 2002 e il 2003 dall’architetto Norman Foster e soprannominato “cetriolo”; il Lloyd’s of London, opera di Richard Rogers passata alla storia per essere stata scalata nel 2003 dal free climber Alain Robert; la Guildhall, che ha ospitato la sede del governo della City per oltre 8 secoli; e la Mansion House, concepita nel 1752 da Dance il Vecchio in stile palladiano come residenza ufficiale del Lord Mayor.
Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, la Tower of London (oltre al vicino Tower Bridge) rappresenta l’ultima grande attrattiva della City. West End è un termine in realtà piuttosto vago che individua quartieri molto diversi tra loro. Uno di questi è Soho, da sempre una delle zone più amate del centro. Al perimetro di Soho si trovano Oxford Circus e Piccadilly Circus che regala grandi emozioni. All’interno di Soho si trova Chinatown, estesa subito a nord di Leicester Sq, mentre Regent St. segna la linea di confine del quartiere con il Mayfair. Il cuore della Londra è Covent Garden, la zona piena di negozi, pub e caffè situata ad est di Soho. L’attrattiva principale della zona è naturalmente Trafalgar Square, la celebre piazza prospiciente la National Gallery. Il quartiere più esclusivo del West End è St James’s, costellato di palazzi eleganti.  Non a caso esso ospita Buckingham Palace, residenza della famiglia reale dal 1837.
Rientro in hotel. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione.
Ore 19.00 Trasferimento in bus al pub “Dickens Inn” per la cena.
Rientro in hotel. Pernottamento.

3

24 settembre LONDRA / WINDSOR / LONDRA (domenica)

Prima colazione in hotel.
Ore 09.00 Partenza per Windsor dove passerete un’intera piacevolissima giornata per visitare la località e il Castello (ingresso incluso).
Windsor è una popolare destinazione turistica ed è il luogo in cui sorge il Castello di Windsor, una delle residenze della Famiglia Reale Britannica. Il castello fu inizialmente stabilito da Re Guglielmo I d’Inghilterra, ma è stato modificato e ingrandito pesantemente nei secoli successivi. Windsor è una cittadina del Royal Borough of Windsor and Maidenhead del Berkshire conosciuta principalmente come luogo in cui sorge il Castello di Windsor. La città si trova a 34 km a ovest di Charing Cross. Il nome proviene dall’antico inglese Windles-ore e significa insediamento reale, oggi chiamato Old Windsor, situato a circa 5 km dalla città moderna. Dopo il 1086 la residenza reale si spostò a circa 5 km verso la sorgente del fiume presso il castello costruito in legno. L’insediamento di Old Windsor si trasferì verso questa Nuova Windsor durante il XII secolo. Nello stesso periodo, il castello fu ricostruito in pietra. La città di Windsor, come antica sede della Corona, fu un insediamento privilegiato sin dall’inizio, in quanto possedeva i diritti di città libera. Si svolsero commerci sin dal XIII secolo e, con il patrocinio reale, fu resa capitale della contea alla fine del XIII secolo. A Windsor fu assegnato lo status di città reale da Edoardo I nel 1277. Nuova Windsor fu una città significativa a livello nazionale nel Medioevo, certamente una delle cinquanta città più ricche della nazione. Lo sviluppo del castello sotto Edoardo III (1350-1368), ad esempio, fu il più grande progetto del secolo nell’Inghilterra del Medioevo e molti abitanti di Windsor lavorarono proprio sul progetto del castello. Lo sviluppo del castello continuò nel XV secolo; Windsor divenne un grande centro di pellegrinaggio, particolarmente per gli abitanti della capitale. I pellegrini giungevano per toccare la tomba di Enrico VI, che era stato assassinato, per vedere i frammenti della Vera Croce nella nuova cappella di San Giorgio (1480), e anche per visitare il collegio dedicato a Maria Vergine (1449) a Eton (oggi chiamato Eton College). La città iniziò a stagnare circa dieci anni dopo la Riforma protestante. Il castello era considerato di vecchio stile e le tombe solo superstizione. “The Merry Wives of Windsor” (Le allegre comari di Windsor) è ambientata a Windsor e contiene molti riferimenti a parti della città e della campagna circostante. Shakespeare ha sicuramente camminato per le strade della città, presso il castello e il fiume. Lo sviluppo del castello, l’arrivo delle due ferrovie nel 1849 e la residenza della Regina Vittoria dal 1840 segnalarono i cambiamenti più drammatici nella storia della città, che fu catapultata direttamente da “città medievale” a centro dell’Impero britannico, in quanto molte teste coronate europee giunsero a Windsor per visitare la Regina nel XIX secolo. Lo sviluppo della maggioranza delle attuali strade della città risale alla metà del XIX secolo. La strada principale, Peascod Street, è invece molto antica: risale a prima della costruzione del castello e potrebbe essere addirittura di origine romana. Windsor è collegata alla città di Eton (situata sulla riva opposta del Tamigi) dal Ponte di Windsor. In origine era un ponte molto trafficato dal traffico stradale, mentre oggi è solo un ponte pedonale e ciclabile. A sud della città c’è il Grande Parco di Windsor e la città di Old Windsor.
Pranzo in corso di escursione al “Cornucopia Bistrot”.
Rientro a Londra nel tardo pomeriggio.
Cena libera. Pernottamento.

4

25 settembre LONDRA / GREENWICH / LONDRA (lunedì)

Prima colazione in hotel.
Ore 09.00 Partenza per la visita di Greenwich con visita del Royal Museum e dell’Osservatorio.
Greenwich è un quartiere del borgo reale londinese di Greenwich, situato a 9 km a sud est di Charing Cross. La località è nota per la sua storia marittima e per aver dato il nome al meridiano e al fuso orario omonimi. La monarchia britannica ha legami con questa cittadina perché ospita fin dal XV secolo il palazzo reale noto come Palace of Placentia; inoltre Greenwich è stato il luogo di nascita di parecchi reali della casata dei Tudor, tra cui Enrico VIII e Elisabetta I. La cittadina è diventata una popolare meta turistica nel XVII secolo e, di conseguenza, parecchie ville sono state costruite, come il Castello Vanbrugh (1717). Nel XX secolo è stato celebrato il legame che Greenwich ha con il mare, con la “posa” del Cutty Sark e del Gipsy Moth IV di fronte al lungofiume, e con l’apertura del National Maritime Museum. La cittadina di Greenwich è stata costruita su un’area pianeggiante a sud della larga ansa del fiume Tamigi, in un punto dove la profondità del letto del fiume permetteva un sicuro ancoraggio. Denominato in tal modo dai colonizzatori vichinghi, Greenwich significa “luogo verde” sulla baia. Il Cutty Sark (una clipper varata nel 1869) è preservata in un molo ora asciutto lungo il fiume. Nei pressi del Cutty Sark, un edificio di forma circolare ospita l’entrata meridionale del tunnel pedonale di Greenwich. Questo tunnel, aperto nell’agosto del 1902 collega Greenwich con l’Isola dei Cani. Dall’uscita settentrionale del tunnel si può ammirare la famosa vista dell’Ospedale di Greenwich, rappresentata dal Canaletto in un suo dipinto del 1750. Lungo il lungofiume si trova il complesso dell’Old Royal Naval College capolavoro di Sir Christopher Wren. Alle spalle dell’Old Royal Naval College si trova il National Maritime Museum, ospitato in edifici, progettati da Inigo Jones. Il Parco di Greenwich è uno dei parchi reali londinesi ed era il terreno di caccia del Palazzo Reale di Placentia, fino al XVII secolo. La zona centrale di Greenwich, caratterizzata da edifici in stile georgiano e vittoriano, si estende ad ovest del parco e del Royal Naval College. La chiesa parrocchiale anglicana della cittadina è dedicata a Elfego di Canterbury. La cittadina di Greenwich ospita un mercato sin dal XIV secolo. Gli edifici che circondano il mercato sono classificati come monumenti di grado II e sono stati costruiti tra il 1827 e il 1833 sotto la direzione di Joseph Kay, mentre la costruzione del tetto del mercato risale nel periodo tra il 1902 e il 1908. Nel 1997, la zona nota come Maritime Greenwich è stato aggiunto alla lista dei patrimoni mondiali dell’umanità, per la concentrazione e la qualità degli edifici di interesse storico e architettonico. Il campus principale dell’Università di Greenwich è situato all’interno dei caratteristici edifici dell’antico Royal Naval College.
Pranzo libero. Rientro a Londra a metà pomeriggio. Tempo a disposizione.
Cena a buffet in hotel. Pernottamento.

5

26 settembre LONDRA / MILANO LINATE (martedì)

Prima colazione in hotel.
Entro le ore 12.00 lasciare libere le camere.
Mattinata a disposizione.
Pranzo libero.
Ore 13.00 Trasferimento in aeroporto.
Ore 16.20 Partenza per Milano Linate con volo Alitalia AZ221 (Embraer 190 – ore di volo 1.55).
Ore 19.15  Arrivo a Milano Linate

Quota individuale di partecipazione da Milano (minimo 20 persone):

  • in camera doppia                                                                                     €      1.350,00

Supplementi:

  • supplemento singola                                                                               €        370,00
  • tasse aeroportuali a marzo 2017                                                            €         132,00
  • eventuali voli di avvicinamento                                                               su richiesta

La quota di partecipazione comprende:

  • voli Alitalia in classe economica;
  • franchigia bagaglio kg.23 + 1 bagaglio a mano;
  • facchinaggio in hotel;
  • 4 pernottamenti nell’hotel indicato con prima colazione;
  • i pasti indicati nel programma – bevande escluse;
  • trasferimenti e visite indicate con bus privato e guida parlante italiano;
  • ingressi al castello di Windsor e al Royal Museum e Osservatorio di Greenwich;
  • assicurazione sanitaria e bagaglio con massimali limitati (spese di cura € 2.582,28 – Bagaglio € 413,17);
  • borsa da viaggio;
  • accompagnatore della Superviaggi.

La quota di partecipazione non comprende:

  • tasse aeroportuali;
  • bevande ai pasti;
  • mance alla guida e agli autisti che vi comunicheremo prima della partenza;
  • assicurazione sanitaria Globy Rosso, facoltativa, per assistenza in viaggio e spese mediche con massimale di € 200.000,00 al costo di € 86,00;
  • assicurazione annullamento viaggio Globy Giallo, facoltativa, da richiedersi all’atto dell’iscrizione (5 % sul totale pratica se richiesta a più di 30 giorni prima della partenza, 5,40% se emessa dopo);
  • assicurazione all inclusive Globy Verde, facoltativa, da richiedersi all’atto dell’iscrizione (€ 98,00 per prestazioni di assistenza + 4,5% per copertura annullamento) ALTAMENTE CONSIGLIATA);
  • extra di carattere personale;
  • ogni ulteriore esborso che si dovesse rendere necessario in seguito a cause di forza maggiore;
  • tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota di partecipazione comprende”

NOTA: i prezzi sono stati calcolati in base alle tariffe aeree ed ai cambi in vigore a marzo 2017

NOTIZIE UTILI

DOCUMENTI D’INGRESSO
Ad oggi, marzo 2017, per i cittadini italiani è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio (se cartacea non deve essere timbrata per il rinnovo) o il passaporto in corso di validità. Eventuali diverse nuove disposizioni dovute agli sviluppi della Brexit vi saranno prontamente comunicate.

VALUTA
La valuta britannica è la Lira Sterlina o Pound. 1 Euro equivale a circa 0,87 Sterline.

CLIMA
Il clima a settembre è normalmente caldo, con la città che si gode le ultime settimane del periodo estivo. Temperature medie intorno ai 18/20°.

FUSO ORARIO
1 ora in meno rispetto all’Italia. Anche la Gran Bretagna adotta l’ora legale come da noi.

CHIAMATE TELEFONICHE
Chiamate Italia – Gran Bretagna: comporre il prefisso internazionale 0044, l’indicativo urbano senza lo zero, quindi il numero desiderato.
Chiamate Gran Bretagna – Italia: comporre il prefisso internazionale 0039, l’indicativo urbano con lo zero, quindi il numero desiderato.
Per i telefoni cellulari consultare il proprio gestore per copertura e tariffe.

ELETTRICITÀ
La corrente elettrica funziona a 240 V AC, mentre in Italia è a 220 V. Si incontrano prese con le punte disposte a triangolo (tripolari), quindi portare un adattatore, che si trova anche in vendita nei grandi magazzini o nei negozi di materiale elettrico delle grandi città.

SISTEMAZIONI ALBERGHIERE
Non esistendo in Gran Bretagna un sistema nazionale di classificazione alberghiera ufficiale in stelle, viene in genere applicato un codice di controllo qualità sovra-regionale a cura del Tourist Board di riferimento.