“Nella Terra del Latte e del Miele”
Itinerario studiato per maggio
Un Paese straordinario, in cui natura e tradizione, spiritualità e modernità si armonizzano per creare un insieme sorprendente. Qui trova riscontro tutta la rivelazione biblica, dalla Genesi fino all’Apocalisse. Un ritorno alle origini della storia, un’emozione intensa da vivere giorno per giorno.

Additional information

PosizioneIsraele
Durata8 giorni
1

ITALIA / TEL AVIV

Partenza per Tel Aviv.
Arrivo a Tel Aviv. Disbrigo delle formalità d’immigrazione, ritiro bagagli e trasferimento all’hotel

Hotel The Carlton Tel Aviv (5 stelle lusso) o similare
Cena in hotel. Pernottamento.

2

TEL AVIV / TIBERIADE (Galilea) (km. 133)

Prima colazione in hotel.
Partenza per una breve visita della città. Tel Aviv, fondata nel 1880, è il cuore pulsante del Paese ed è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Nata come città giardino poi convertitasi alla filosofia della scuola di architettura Bauhaus del 1930, introdotta da architetti immigrati, è anche chiamata “ la città che non dorme mai”.
Partenza per Cesarea prendendo l’autostrada della costa e visitando lungo il percorso l’antico Teatro Romano e la Città dei Crociati. Sosta per il pranzo al Druze Village Daliat El Carmel. Proseguimento verso Megiddo (Armageddon) per visitare il mitico sito. Nell’antichità Megiddo fu un’importante città-stato costruita in posizione strategica. Il sito fu abitato dal 7000 a.C. al 500 a.C. Oggi è un sito archeologico fatto da 26 strati di rovine di antiche città. Secondo alcune interpretazioni della Bibbia in questo luogo accadrà l’Armageddon, ovvero la battaglia finale fra le forze del bene e del male alla fine del mondo. Si proseguirà poi verso il Monte Tabor (Monte della Trasfigurazione) e si utilizzeranno taxi per raggiungere la cima dove si visiterà la bellissima chiesa. Proseguimento verso Tiberiade, costruita attorno all’anno 20 da Erode Antipa, con lo scopo di farne la capitale del Regno di Galilea. Oggi, oltre a un riconosciuto centro di studi ebraici, è la meta vacanziera preferita in Israele settentrionale. Sistemazione all’

Hotel Scott House (4 stelle sup.) o similare
Cena in hotel. Pernottamento.

3

TIBERIADE (Galilea)

Prima colazione in hotel.
Partenza per il Monte delle Beatitudini dove Cristo pronunciò il suo sermone. Si prosegue poi per Cafarnao dove, secondo i vangeli, Gesù abitò dopo aver lasciato Nazareth. Nei secoli successivi Cafarnao fu abbandonata: le sue rovine sono state ritrovate e riportate alla luce da scavi archeologici del XX° secolo. Si continuerà per il sito biblico di Tabga sino a Cana di Galilea per la visita della chiesa delle famose nozze. Si arriverà poi a Nazareth, famosa universalmente come la città di origine di Gesù, dove si visiterà la Basilica dell’Annunciazione, indicata dalla tradizione come il luogo dove Maria ricevette la visita dell’arcangelo Gabriele. Gli scavi, durante la costruzione della basilica hanno messo alla luce i resti di due chiese precedenti, una bizantina e una crociata. Gli scavi evidenziano anche che l’area era chiaramente quella di un villaggio agricolo con numerose grotte, silos per il grano e cisterne per acqua e olio. Pranzo libero in corso di escursione. Rientro a Tiberiade.
Cena in hotel. Pernottamento.
4

TIBERIADE / MAR MORTO / GERUSALEMME (km. 158)

Prima colazione in hotel.
Di buon mattino si effettuerà una breve navigazione sul Mare di Galilea su una replica delle antiche barche poi si proseguirà lungo le rive del fiume Giordano sino a Jericho, città della Cisgiordania con una popolazione di circa 19.000 abitanti. Il nome di Jericho pare derivi dalla parola Yareah (luna): la teoria è sostenuta dal fatto che in quella zona veniva celebrato un antico culto della luna. La città è situata a -240 metri s.l.m. nella depressione del Mar Morto, in una zona fertile circondata dal deserto di Giuda. E’ il più basso sito permanentemente abitato della Terra e datazioni compiute dagli studiosi sulle rovine trovate fanno ipotizzare che Jericho sia la città più antica del mondo dopo Damasco. Si sosterà alla celeberrima Fontana di Elisha la cui acqua venne tramutata da salata in dolce dal profeta. Pranzo a Jericho al ristorante Mount of Temptation (soft drinks inclusi). Si salirà poi verso Gerusalemme dove si arriverà nel pomeriggio. Sistemazione all’Hotel Mount Zion (4*sup.) o similare
Cena libera e pernottamento.

5

GERUSALEMME / MASADA / GERUSALEMME

Prima colazione in hotel.
Partenza verso il Mar Morto con sosta a Qumran, sito costruito tra il 150 e il 130 a.C., abitato da una comunità essena. Qumran è divenuta famosa in seguito alla scoperta, risalente alla prima metà del ‘900 dei cosiddetti Rotoli del Mar Morto, papiri antichissimi racchiusi in anfore per preservarli dalla furia distruttrice dei romani. Proseguimento per l’antica fortezza di Masada, patrimonio Unesco. Il luogo su cui sorgono i resti archeologici, che si raggiunge in funivia, ha dell’incredibile: su un altopiano di qualche chilometro quadrato di superficie, arroccato sulla cima di uno sperone di roccia si ergono i resti di una fortezza pressoché inespugnabile. La tradizione vuole che qui ebbe sede il Palazzo di Erode il Grande, ma il nome è legato all’ultima comunità di ebrei zeloti che qui resistette per tre anni all’assedio dei romani. Un fascino misterioso che si mischia con quello del deserto circostante. Alla fine della visita si scenderà per raggiungere le rive del Mar Morto. Incastonato fra le aride e spettacolari rocce del deserto di Giudea da un lato e dai monti di Mohab dall’altro è la più profonda depressione della terra (398 metri sotto il livello del mare). Sosta per immergersi nelle sue acque famose fin dai tempi di Cleopatra, grazie alla concentrazione di benefici sali minerali. Pranzo libero in corso di escursione. Rientro a Gerusalemme. Trasferimento al ristorante per la cena. Rientro in hotel. Pernottamento.
6

GERUSALEMME

Prima colazione in hotel.
Partenza per la visita della città. La Città Santa induce suggestioni e sensazioni che diventano sempre più forti e vive man mano che si scoprono l’unicità e la bellezza dei suoi siti. La prima tappa sarà la salita sul Monte degli Ulivi per godere di una vista spettacolare della città. Si continuerà verso la Città Vecchia, con le sue mura dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, che racchiude il fulcro storico delle tre religioni monoteiste. Visiterete siti di grande impatto emotivo quali: la Chiesa di Tutte le Nazioni, il Muro del Pianto, la Via Dolorosa e il Santo Sepolcro. Quindi, attraverso il quartiere cristiano, si arriverà alla porta di Jaffa. Pranzo a base di “falafel” nella Città Vecchia. Nel pomeriggio proseguimento per Betlemme (portare con se il passaporto) per visitare la Chiesa della Natività costruita sul luogo di nascita di Gesù Cristo. E’ la più vecchia chiesa tutt’ora in uso nella Terra Santa ed una delle più antiche del mondo. Breve sosta per un po’ di shopping e rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento.
7

GERUSALEMME

Prima colazione in hotel.
Partenza per il Monte Sion per la visita della tomba del Re Davide e la stanza dell’Ultima Cena. Proseguimento per la Menorah nei pressi dello Knesset, il parlamento israeliano. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita del Museo d’Israele con al suo interno la “Teca del Libro” dove vengono custoditi i preziosissimi Rotoli del Mar Morto. Si potrà ammirare anche il modello della Terra Santa con la ricostruzione di Gerusalemme com’era nel II secolo. Rientro in hotel. Tempo a disposizione.
Trasferimento al ristorante per la cena. Rientro in hotel. Pernottamento.
8

GERUSALEMME / TEL AVIV / ITALIA

Prima colazione in hotel.
Partenza per la visita del villaggio di Ein Karem, luogo di nascita di Giovanni il Battista. Pranzo libero. Proseguimento verso l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv (km. 61)
Partenza per l’Italia con proseguimento verso la destinazione finale.

DOCUMENTI E CONTROLLI DI SICUREZZA
Passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro dal viaggio. Nessun visto è necessario. I controlli di sicurezza in aeroporto sono rigidi e scrupolosi e possono richiedere parecchio tempo. Il biglietto aereo deve riportare cognome e nome esattamente come indicato sul passaporto.

USI LOCALI
Durante lo Shabbat, che inizia il venerdì pomeriggio e finisce il sabato sera è consigliato non recarsi nei quartieri abitati da religiosi ultraortodossi, che devono comunque essere visitati con un abbigliamento adeguato. Fotografare gli ebrei ultraortodossi è considerato contrario alla loro religione.

VALUTA
Moneta ufficiale Shekel equivalente. Tutte le maggiori carte di credito sono accettate. Il cambio si può fare negli uffici preposti, nelle banche e anche in hotel.

FUSO ORARIO
Un’ora in più rispetto all’Italia.

MANCE
E’ d’obbligo lasciare una mancia nei ristoranti pari al 10% (ovviamente non riguarda i pasti già inclusi nel programma). Per i taxi la mancia è pari al 15%.

ELETTRICITÀ
Corrente 220 volt, 50 hertz. Le prese sono a 2 spinotti.

CLIMA E ABBIGLIAMENTO
Temperato e salubre con estati molto lunghe (da aprile ad ottobre) calde e secche. Temperature min/max nel mese di maggio 16/26°. Abbigliamento informale con scarpe molto comode per il giorno, qualcosa di poco formale per le cene in hotel. Per la visita di Gerusalemme un abbigliamento adeguato per l’ingresso nei luoghi sacri.

CHIAMATE TELEFONICHE
Per chiamare l’Italia comporre il prefisso internazionale 0039, l’indicativo urbano con lo 0, quindi il numero desiderato. Per chiamare dall’Italia, comporre il prefisso internazionale 00972, l’indicativo urbano senza lo 0, quindi il numero desiderato. Per la telefonia cellulare vi consigliamo di verificare con il vostro gestore la copertura e i costi.