La storia dell’Etiopia può essere considerata la storia dell’umanità. E’ qui infatti che sono stati ritrovati fossili come quello di Lucy, a cui è seguita la nostra evoluzione. Questo è il luogo dove per la prima volta abbiamo camminato in posizione eretta.

Sebbene la narrativa risalga a tempi in cui i fatti si mescolavano alla leggenda, c’è ancora tanto di tangibile in questo Paese, che annovera ben 8 siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Basta vedere i suoi siti e tesori archeologici: i più antichi strumenti del mondo, i resti delle grandi civiltà come quella di Axum con i suoi monoliti giganti e la biblica Arca dell’Alleanza, i sentieri sulle orme della Regina di Saba. O ancora i potenti regni che conferirono splendore alla città di Gondar con i suoi castelli da fiaba del XVII secolo , le mistiche chiese di Lalibela, scavate nella roccia per creare la Gerusalemme d’Africa.

I percorsi fra le imponenti alture dei Monti Simien, il tetto d’Africa, e l’esplorazione di luoghi abissali dalla bellezza mozzafiato. E la navigazione sul Lago Tana, la sorgente del possente Nilo Azzurro, il grande fiume la cui forza e fertilità hanno alimentato le origini della civiltà.

L’Etiopia è veramente una terra meravigliosa, è difficile credere quanto sia vecchia eppure tanto nuova. Genera sensazioni, tocca il cuore e l’anima.

TERMINE ULTIMO D’ISCRIZIONE 10/03/2017

Scarica il programma
Scarica la scheda d’iscrizione
Scarica modulo visto

Additional information

DestinazioneEtiopia
Durata11 giorni
Date Viaggiodal 21 al 31 maggio 2017

1

21 maggio MILANO MALPENSA / ADDIS ABEBA (via VIENNA) (domenica)

Ore 18.30 ritrovo presso l’aeroporto di Milano Malpensa Terminal 1 partenze internazionale banchi Ethiopian Airlines ed incontro con la vostra accompagnatrice che vi assisterà durante le operazioni di registrazione.
Ore 20.30 partenza per Addis Abeba con volo Ethiopian Airlines ET725 – scalo tecnico a Vienna dove si arriverà alle ore 22.10.
Ore 23.10 proseguimento per Addis Abeba con arrivo previsto per le 06.20 (ore di volo 06.10)
2

22 maggio ADDIS ABEBA (lunedì)

disbrigo delle formalità di immigrazione e trasferimento all’hotel
RADISSON BLU (5*)    www.radissonblu.com/en/hotel-addisababa
Tel. +251 (1) 15157600
Camere immediatamente a disposizione. Mattinata e pranzo liberi. Verso le ore 14.00 partenza per la visita di Addis Abeba, che sorse come piccolo agglomerato sull’altopiano lungo le rotte carovaniere.  Posta a 2.324 metri d’altezza ai piedi del Monte Entoto, la città offre, oltre a uno dei più grandi mercati di tutta l’Africa, monumenti storici ed artistici molto interessanti. Imperdibile la visita al Museo Nazionale, interessante sia per i reperti sabei che testimoniano lo scambio culturale tra l’altopiano etiopico, la costa eritrea e la Penisola Arabica, ma soprattutto per Lucy, il piccolo scheletro ritrovato negli anni 70 nella valle dell’Awash e appartenente a un ominide vissuto tre milioni e mezzo circa di anni fa. Le visite panoramiche includeranno altre soste, fra le quali quella per ammirare la Chiesa barocca della Trinità, terminata nel 1942. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
3

23 maggio ADDIS ABEBA / BAHIR DAR (martedì)

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto
Ore 08.10 partenza per Bahir Dar con volo Ethiopian ET 120
Ore 09.10 arrivo a Bahir Dar – Trasferimento e sistemazione all’Hotel
BLU NILE RESORT (4*)    www.bluenileresorthotels.com
Tel. +251 582222206/07
In mattinata escursione in battello sul grande Lago Tana (1.788 metri sul mare), costellato da 37 isole di natura vulcanica che divennero il rifugio di eremiti e religiosi che vi fondarono una serie di monasteri, autentici scrigni d’arte. Con una passeggiata fra la vegetazione tropicale raggiungeremo Ura Kidane Meheret, uno dei più antichi monasteri ortodossi del lago, e la chiesa di Azwa Mariam. Nel pomeriggio partenza per l’escursione alle Cascate del Nilo Azzurro (un’ora di bus più quindici minuti di camminata), le famose cascate di Tis Issat, seconde solo alle Vittoria, descritte dai viaggiatori come una delle grandi meraviglie africane.  A sud del Lago Tana (Riserva della biosfera dell’UNESCO) esce il Nilo Azzurro che entra nel Nilo Bianco in Sudan e diventa il grande fiume dell’Egitto. Secoli di spedizioni ed esplorazioni hanno cercato di chiarire, proprio qui, uno dei più appassionanti interrogativi geografici della terra: l’individuazione delle sorgenti del fiume più lungo del mondo. Rientro a Bahir Dar, pranzo libero. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
4

24 maggio BAHIR DAR / GONDAR (mercoledì)

Dopo la prima colazione partenza in bus per Gondar, che fu capitale dell’Etiopia dal 1632 al 1886. Durante le tre ore di viaggio si potranno ammirare splendidi paesaggi e attraversare  antichi villaggi, costruiti da popolazioni locali come quella degli Amhara. Sistemazione all’hotel
GOHA (3*)           http://gohahotel.com/
Tel. :+251 581110634
Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della città, che sorge a 2100 metri e riserva al visitatore la stranezza di scoprire un’antica città murata in perfetto stile medioevale nel cuore dell’altopiano etiopico.  I suoi incredibili castelli di pietra scura ne fanno la “Camelot” africana. Sede degli Imperatori di Etiopia nei secoli XVII -XVIII, la città conserva di quell’epoca di splendore le pittoresche rovine dei celebri castelli e splendide chiese, esempio dell’arte figurativa etiopica del Seicento. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
5

25 maggio GONDAR / DEBARK - PARCO NAZIONALE MONTAGNE DEL SIMIEN (giovedì)

In mattinata si lascerà Gondar in direzione nord (140 Km. – 4 ore circa) verso il complesso territorio del Simien, l’area montagnosa più importante d’Etiopia, santuario naturalistico oggi protetto e Patrimonio naturale dell’umanità dell’UNESCO. Uno spettacolo unico ed entusiasmante: picchi e gole profonde, valli, fiumi, campi di orzo dorato a perdita d’occhio. Durante il percorso si avrà l’opportunità di avvistare la fauna endemica come i famosi babbuini Gelada, conosciuti anche come “scimmia leone”, in gruppi talvolta numerosi e la bellissima volpe del Simien. Dall’abitato di Debark, punto di ingresso al parco, si giungerò dopo circa un’ora  al Lodge. Pranzo libero. Sistemazione al
SIMIEN LODGE (4*)     www.simiens.com
Tel. +251 11 5524758
Situato a 3260 metri s.l.m. è il più alto Lodge dell’Africa.
Cena e pernottamento al Lodge.
6

26 maggio DEBARK / AXUM (venerdì)

In mattinata partenza in direzione Nord. Dopo i panorami delle Simien Mountains, l’altipiano precipita bruscamente verso il bacino del Takazzè. La strada, tracciata dagli italiani nel 1936, è un continuo susseguirsi di discese e risalite, con squarci su panorami sempre spettacolari. Dai paesaggi del Simien passiamo a quelli del Tembien, raggiungendo la regione del Tigray che ha come capoluogo Axum (2134 m.), la leggendaria città della regina di Saba e di Re Salomone, Patrimonio culturale mondiale dell’UNESCO. Il percorso impegna l’intera giornata. Pranzo lunch box. Sistemazione al
SABEAN INTERNATIONAL HOTEL (3*)   http://sabeanhotel.com/
Tel: +251 347751224
Cena in hotel. Pernottamento.
7

27 maggio AXUM (sabato)

Capitale di uno dei più potenti imperi del mondo antico, Axum è città-culla del Cristianesimo copto e città sacra che conserva, nel mistero, il doppio segreto delle sue origini e della mitica “Arca dell’Alleanza”, ovvero l’urna in cui furono racchiuse le “Tavole della Legge” consegnate da Yahweh a Mosè sul Monte Sinai e rubata al tempio di Gerusalemme da Menelik, primo Imperatore di Etiopia e figlio della regina di Saba e di Re Salomone. Si potranno rivivere le glorie di un antico passato ammirando il Parco delle Stele, la chiesa di Emda Mariam Sion (dove la credenza dei fedeli sostiene essere custodita l’Arca dell’Alleanza)  le rovine dei bagni e del palazzo della Regina di Saba.  Pranzo libero. Cena in hotel.
8

28 maggio AXUM/ LALIBELA (domenica)

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto.
Ore 11.45 partenza per Lalibela con volo Ethiopian ET 123
Ore 12.25 – arrivo a Lalibela e trasferimento all’hotel
PANORAMIC VIEW (3*)   www.panoramicviewhotel.com
Tel: +251 333360270
Pranzo libero. Situata sull’aspra montagna del Lasta, a 2630 metri, Lalibela è considerata la Gerusalemme africana. Scoperta per la prima volta dagli europei nel 520, è rimasta sempre isolata a causa del difficile accesso. E’ più di una delle meraviglie del mondo: è un miracolo e un mistero. Il pittoresco villaggio, situato in una ridente conca, nasconde le sue 11 chiese rupestri ancora oggi in uso. Secondo la tradizione locale gli 11 santuari sarebbero stati costruiti prima del 1225 nell’arco di 23 anni da re Lalibela, imperatore della dinastia Zagwe, forse ad opera di artigiani copti venuti dall’Egitto o da Gerusalemme. Nel pomeriggio si inizieranno le visite del primo gruppo di chiese, capolavori di intaglio e scultura nella roccia. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
9

29 maggio LALIBELA (lunedì)

Dopo la prima colazione partenza in bus e proseguimento delle visite delle chiese fuori città. Con un percorso di circa 30 chilometri raggiungeremo luoghi straordinari come la chiesa di Asheten Mariam o la chiesa nella roccia di Naktileab o  la straordinaria chiesa di Yehmeranna Kristos, costruita in legno e pietra nell’incavo di una caverna. Le chiese sono indubbiamente un’opera finissima che presuppone un progetto assolutamente originale e coadiuvato da una mano d’opera abilissima. Attraverso cunicoli e passaggi scavati nella roccia si potrà peregrinare da una chiesa all’altra per ammirare nel suo complesso questo monumento alla religiosità, unico al mondo. Pranzo libero. A fine giornata si assisterà alla “cerimonia del caffè”, che riveste grande importanza nella cultura etiope. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
10

30 maggio LALIBELA / ADDIS ABEBA (martedì)

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto.
Ore 12.45 partenza per Addis Abeba con volo Ethiopian Airlines ET 123.
Ore 14.50 Arrivo ad Addis Abeba, trasferimento all’hotel Radisson Blu dove sarà messa a disposizione qualche stanza per riposare in attesa del trasferimento in un ristorante tradizionale per la cena, da dove si proseguirà per l’aeroporto.
11

31 maggio ADDIS ABEBA / MILANO MALPENSA (via VIENNA) (mercoledì)

In tempo utile trasferimento in aeroporto.
Ore 00.25 partenza per Vienna con volo Ethiopian Airlines ET 724 con arrivo previsto a Vienna alle ore 05.50 (ore di volo 6.25 – scalo tecnico)
Ore 06.50 proseguimento su Milano Malpensa dove l’arrivo è previsto alle ore 08.30 (ore di volo 1.40)

Quota individuale di partecipazione da Milano in camera doppia:

  • in camera doppia                                                                                   €     2.800,00

Supplementi:

  • supplemento singola                                                                              €        430,00
  • tasse aeroportuali a dicembre 2016                                                     €         261,00
  • eventuali voli di avvicinamento                                                               su richiesta
  • costo ottenimento visto                                                                         €           70,00

La quota di partecipazione comprende:

  • voli intercontinentali in classe economica
  • franchigia bagaglio: 2 bagagli da Kg. 23 cad. (somma dei 3 lati non deve superare i 158 cm.) + un bagaglio a mano da Kg.7. Importante: vedi in proposito le “notizie utili”;
  • voli interni come da programma;
  • facchinaggio in hotel;
  • pernottamenti negli hotels indicati con prima colazione;
  • i pasti indicati nel programma – bevande escluse;
  • trasferimenti e visite indicate con bus Toyota Coaster e altri mezzi come da programma con guida parlante italiano;
  • ingressi nei siti indicati nel programma;
  • assicurazione sanitaria e bagaglio con massimali limitati (spese di cura € 2.582,28 – Bagaglio € 413,17);
  • borsa da viaggio;
  • accompagnatore della Superviaggi in partenza da Milano.

La quota di partecipazione non comprende:

  • tasse aeroportuali;
  • bevande ai pasti;
  • mance, praticamente obbligatorie, alle guide e agli autisti $ 35 o € 50 che verranno raccolte il giorno 22 maggio;
  • assicurazione sanitaria Globy Rosso, facoltativa, per assistenza in viaggio e spese mediche con massimale di € 200.000,00 al costo di € 86,00;
  • assicurazione annullamento viaggio Globy Giallo, facoltativa, da richiedersi all’atto dell’iscrizione (5,50% sul totale pratica se richiesta a più di 30 giorni prima della partenza, 6% se emessa dopo);
  • assicurazione all inclusive Globy Verde, facoltativa, da richiedersi all’atto dell’iscrizione (€ 98,00 per prestazioni di assistenza + 4,5% per copertura annullamento) – ALTAMENTE CONSIGLIATA
  • costo del visto d’ingresso;
  • costo per foto e video, quando richiesto;
  • extra di carattere personale;
  • ogni ulteriore esborso che si dovesse rendere necessario in seguito a cause di forza maggiore;
  • tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota di partecipazione comprende”

NOTA: i prezzi sono stati calcolati in base alle tariffe aeree ed ai cambi in vigore a dicembre 2016

DOCUMENTI PER L’ESPATRIO E VISTO

Passaporto con validità residua non inferiore a 6 mesi dalla scadenza dal momento dell’entrata in Etiopia e visto d’ingresso.

Documenti necessari per l’ottenimento del visto turistico d’ingresso:

  • Passaporto in originale con validità come sopra indicato;
  • Copia della carta d’identità;
  • Certificato di residenza in carta libera;
  • 2 foto tessera;
  • Modulo di richiesta visto debitamente compilato

CONSIGLI SANITARI

Non esistono obblighi per quanto riguarda le vaccinazioni. Si consiglia di consumare acqua e bibite solo da contenitori sigillati. Si consiglia di portare con sé i farmaci di cui si può avere immediato bisogno.
L’assistenza sanitaria nel Paese è molto carente. Ad Addis Abeba ed in alcune città principali si trovano strutture pubbliche e private dotate di attrezzature moderne, ma non sempre perfettamente funzionanti. Le condizioni igieniche non sono sempre soddisfacenti ed il personale medico e paramedico è spesso scarsamente preparato ad affrontare le emergenze.
In considerazione di quanto sopra, si raccomanda di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza o il trasferimento aereo in altro Paese (noi proponiamo la Globy Rosso di Allianz).

FORMALITÀ VALUTARIE E DOGANALI

La valuta ufficiale è il Birr (ETB). Un Euro = 23,50 Birr circa.
L’Euro viene cambiata in genere senza problemi negli uffici di cambio, nelle banche, nei principali alberghi e nell’aeroporto di Addis Abeba.
Consigliamo di munirsi di banconote di piccolo taglio (10, 20, 50), le banconote di taglio troppo piccolo (5) o grande a volte sono viste con diffidenza. Tenere sempre a portata di mano monete per piccoli acquisti o servizi. Di norma i Dollari emessi prima del 2001 non vengono accettati a causa delle falsificazioni così come le banconote recanti macchie, segni, strappi o altre imperfezioni. Le ricevute di cambio devono essere obbligatoriamente conservate sino alla partenza, potrebbero essere richieste all’uscita dal Paese o servire per l’eventuale riconversione della valuta locale, operazione che potrebbe richiedere tuttavia tempi lunghi.
È consigliabile cambiare ad Addis Abeba poiché nelle altre località potrebbe risultare impossibile o molto difficoltoso.
Non sono previste restrizioni per l’importazione di valuta estera, purché dichiarata all’ingresso nel Paese. Tale documento potrebbe venire richiesto in dogana al momento della partenza.
Le carte di credito sono ancora poco diffuse e utilizzabili in genere solo ad Addis Abeba e negli alberghi internazionali della capitale. I tempi possono essere lunghi e può essere applicata una commissione extra. Le carte di credito “Electron” non sono accettate.

FUSO ORARIO

Lancette avanti di due ore; quando in Italia è attiva l’ora legale la differenza si riduce a un’ora;

CHIAMATE TELEFONICHE

Chiamate Italia – Etiopia 00251 + il prefisso senza lo “0” ed il numero dell’abbonato.
Chiamate Etiopia – Italia 0039 + prefisso con lo “0” ed il numero dell’abbonato.
TELEFONI CELLULARI: esiste una copertura abbastanza diffusa per i cellulari GSM ma il servizio è carente, la comunicazione è spesso difficoltosa anche con riguardo all’invio degli sms. Come sempre consultate comunque il vostro gestore prima di partire.
ACCESSI INTERNET: Nei principali centri si trovano degli internet point, che si stanno sempre più diffondendo. La connessione è in genere lenta.

L’ELETTRICITA’

La corrente elettrica è a 220 Volt con una frequenza di 50 Hz. Si trovano prese diverse nei vari alberghi, per cui è indispensabile avere con sé un adattatore. In alcuni alberghi la corrente può essere sospesa di notte.

LO SHOPPING

È possibile acquistare tappeti di lana annodati o tessuti, ceste finemente lavorate in vimini di solito utilizzate per conservare sementi, cestini che le donne riempiono di vari prodotti e trasportano sulla testa; inoltre ceramiche, monili in argento, articoli in bambù, sculture e artigianato in legno. Molto belli i tessuti in cotone, la cui trama è ancora ottenuta con lavorazioni artigianali.
L’esportazione di oggetti d’arte, di antiquariato e di artigianato antico è strettamente controllata e subordinata all’autorizzazione delle autorità competenti. È bene effettuare acquisti di un certo rilievo presso negozi dotati di autorizzazione governativa, presenti essenzialmente nella capitale.
Ricordiamo inoltre che è severamente proibito acquistare souvenir inseriti nella Convenzione CITES ricavati da parti di animali e piante locali protetti.

LINGUA

La lingua ufficiale è l’Amharico, di origine semitica, parlato nella maggior parte del Paese. L’inglese è la lingua straniera più diffusa specie nei centri urbani ed è anche la lingua parlata dagli addetti ai servizi turistici. L’Etiopia è un complesso mosaico etnico-linguistico ed ogni etnia conserva un proprio idioma. Durante le liturgie copte è ancora in uso il Gheez, una lingua classica ora estinta, un po’ come il latino da noi.

CLIMA

Maggio Temp. max Temp._min.
ADDIS ABEBA altitudine 2400 metri s.l.m. 24.4 12.3
BAHIR DAR altitudine 1700 metri s.l.m. 29.0 14.8
GONDAR   altitudine 1985 meri s.l.m. 28.1 15.3
DEBARK altitudine 2235 metri s.l.m. 21.2 7.1
AXUM   altitudine 2131 metri s.l.m. 28.8 12.9
LALIBELA altitudine 2700 metri s.l.m. 26.2 8.9

RELIGIONE

Circa metà della popolazione aderisce alla Chiesa ortodossa di rito etiopico. I cristiani ortodossi sono  predominanti nell’Etiopia settentrionale e centrale. Nelle zone orientali e meridionali è più presente la religione islamica con un numero di fedeli pari a quello delle chiese cristiane. L’Etiopia rappresenta l’unico caso di cristianesimo “africano” autoctono. Il cristianesimo etiopico è una sintesi originale tra l’antica tradizione cristiana d’Oriente e la realtà africana. Nel Paese vi sono anche minoranze cattoliche, protestanti e animiste.

ABBIGLIAMENTO

L’abbigliamento deve essere comodo e pratico, leggero, in fibre naturali. Per la sera conviene una maglia di media pesantezza e un giubbino impermeabile. Scarpe comode chiuse, occhiali da sole, asciugamano, crema solare, cappello, calzine e una pila per la visita nelle chiese copte. Per le signore si consigliano pantaloni o gonne comode. Si consiglia comunque un abbigliamento decoroso.

HOTELS
Le strutture proposte sono le migliori disponibili, ma hanno comunque uno standard particolare che non è paragonabile a quello europeo.

BAGAGLI
Si fa presente che sarebbe bene limitare il bagaglio (sacche morbide o valige semi rigide) che sui lunghi tratti di trasferimento in bus verrà posizionato sul tetto dello stesso, coperto da un telone.

  

IMPORTANTE

Eventuali intolleranze alimentari dovranno essere segnalate qualche giorno prima della partenza. Non saranno possibili cambiamenti di menù in loco.

Vi preghiamo di lasciare sempre un posto libero in prima fila sul pullman per la guida e il tour leader.